TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE
indietro



Storyboard Ŕ l'appassionante testimonianza di due progetti di teatro sociale svolti nelle prigioni del Camerun ad opera dei Frati Minori Cappuccini di Lombardia.

Dalle 10.00 alle 13.00 verranno presentati questi due documentari introdotti e spiegati dal regista Fra Stefano Luca. All'apertura dell'incontro ci sarÓ una breve rappresentazione teatrale del laboratorio di teatro di Estuario Orma Nel Vento dal titolo: all'ombra dei mulini a vento. Ingresso a offerta libera.

Dalle 15.00 alle 18.00 Ŕ previsto un laboratorio di teatro sociale dal titolo WELCOME condotto da Fra Stefano Luca sul tema dell'accoglienza.

Offerta minima di partecipazione suggerita per il laboratorio del pomeriggio Ŕ di euro 20,00 che al netto delle spese vive andrÓ a totale sostegno delle missioni dei frati Cappuccini. E' necessaria l'iscrizione telefonando a Estuario 0461 391799, o scrivendo una mail all'indirizzo associazione@estuario.it

Visita il Blog storyboardtour.blogspot.it

Guarda il trailer del documentario cliccando qui:


Laboratorio Accoglienza
 
DESCRIZIONE
 
o  Laboratorio di teatro sociale sul tema dell’accoglienza. Durata 3 ore. 
o  Non Ŕ richiesta particolare esperienza teatrale precedente. EtÓ minima 16 anni.
o  Si richiede un abbigliamento comodo, adatto a un alto movimento fisico.
  
PROGRAMMA ORIENTATIVO
 
Accoglienza\non accoglienza di se stessi
Accoglienza\non accoglienza del giudizio
Accoglienza\non accoglienza di diverse prospettive
Accoglienza\non accoglienza delle proposte
La logica comunicativa dell’accoglienza
L’amplificazione di un’azione come momunicAzione vissuta nell’accoglienza
Il fondamento dell’accoglienza
La palestra dell’accoglienza
   
Chi Ŕ Fra Stefano Luca?
 
Fra Stefano Luca OFMCap
(Operatore di Teatro Sociale, Educatore, Attore, Regista, Clown)
 
Nasce a Sondrio (SO) nel 1985. 
Nel 2002 studia e lavora in teatro con Mirton Vajani Bramucci e Gianni La Manna. 
Nell’anno 2007 si diploma alla prestigiosa “Accademia dei filodrammatici di Milano”. 
Approfondisce  inoltre  la  sua  formazione  studiando  e  lavorando  con:  Mario  Pirovano,
Raffaella Giordano, Nikolaj Karpov, Ambra D’amico, Elisabeth Boeke, Karina Arutyunyan,
Nadia  Lotti,  Mira  Andriolo,  Angelo  Pugolotti,  Renato  Gatto  e  Sandro  Bajini.  Con  Peter
Clough approfondisce lo studio del teatro Elisabettiano e di William Shakespeare. 
 
Dopo aver calcato diversi palcoscenici, interpretando ruoli da protagonista o comunque di
rilievo,  si  dedica  alla  regia.  Nel  biennio  2008-2009  lavora  nell’ambito  della
sperimentazione  teatrale,  creando  ben  cinque  eventi  (corti  e  installazioni  di  teatro
d’avanguardia). Negli anni 2009 e 2010 crea e firma la regia di due recital, tratti dai canti
XI  e  XXXIII  del  Paradiso  della  Divina  Commedia  di  Dante  Alighieri.  Nel  2011  incontra  un
giovane  esordiente  film-maker  Valtellinese  (Mattia  Canovi),  si  appassiona  ai  suoi
cortometraggi  e  documentari  innovativi;  da  allora  inizia  una  collaborazione-contaminazione all’interno dei suoi numerosi lavori che continua tutt’oggi. 
 
Nel  2005  insegna  teatro  in  diverse  scuole  elementari  e  medie.  Nel  2006,  lavorando  con
adolescenti  e  giovani  nell’ambito  del  disagio,  inizia  ad  orientare  verso  un  ambito  pi¨
“sociale” la sua attivitÓ teatrale. 
Da allora ospedali, prigioni, prigioni minorili, comunitÓ per minori a rischio, comunitÓ per
tossicodipendenti  e  in  comorbilitÓ  psichiatrica,  bambini  di  strada,  dinamiche  di
transcultura  e  cultural mosaic,  percorsi  di  team building…  Sono  le  realtÓ  dove  fra  Stefano
compie  interventi  di  teatro  sociale  lavorando  in  diversi  paesi  come:  Italia,  Albania,
Camerun e Libia.
 
Dal  2012  Ŕ  professo  perpetuo  nell’Ordine  dei  Frati  Minori  Cappuccini.  Studia  Teologia
presso  lo  Studio  Teologico  Cappuccino  di  Venezia  “LAURENTIANUM”  affiliato  alla  facoltÓ
Teologica Pontificia UniversitÓ “Antonianum” di Roma.
 
Oggi.
Mette  a  servizio  la  sua  esperienza  di  operatore  di  teatro  sociale  in  vari  ambiti  delle
Missioni  dei  Frati  Minori  Cappuccini.  Fa  parte  del  “Coordinamento  Nazionale  Teatro  in
Carcere”  (CNTiC).  Collabora  con  diverse  realtÓ  di  teatro-carcere  conducendo  incontri  e
laboratori  nell’intero  territorio  nazionale.  Collabora  con  il  “Centro  Europeo  Teatro  e
Carcere”  (CETEC).  Conduce  diversi  seminari  residenziali  per  compagnie  clown,  dove
applica  un  particolare  metodo  di  “ClownCare  Francescano”  da  lui  stesso  elaborato.
Collabora  stabilmente  con  l’  “associazione  Kayros”  di  Milano  nel  campo  del  disagio
giovanile.  Coordina  e  gestisce  laboratori  di  teatro  sociale  per  diverse  comunitÓ
terapeutiche, ONG, associazioni e organismi socio-educativi.

Alla luce del Giorno Arte della Cura. Etica dell’AlteritÓ.
www.allalucedelgiorno.it
allalucedelgiorno@gmail.com
   
“Stranamente lo straniero ci abita: Ŕ la faccia nascosta della nostra identitÓ. Riconoscerlo
in  noi  ci  risparmia  di  detestarlo  in  lui  stesso,  lo  straniero  comincia  allorquando  sorge  la
coscienza della mia differenza e termina quando ci riconosciamo tutti stranieri...”
 
Julia Kristeva